about me

Ricordo di un pomeriggio torrido in un giugno di molti anni fa in cui io e mia sorella iniziavamo quel lungo e costante scambio di pensieri, riflessioni e opinioni che non si è mai interrotto.

Avevo 9 anni e le ho detto “io sono nata per aiutare gli altri”.

Senza condizionamenti, sovrastrutture, aspettative, ero riuscita a guardare dentro me stessa in modo limpido e scorgere cosa mi appagava nel profondo.

Poi, crescendo, ho deviato la mia direzione e, dopo un percorso di studi umanistici, sono rimasta ammaliata dalle grandi carriere in azienda, dai risultati, dal raggiungimento degli obiettivi, dalla velocità e la capacità che dimostravo nel crescere.  

Ma ad un certo punto qualcosa è cambiato, andavo avanti e mi trovavo spaesata da me stessa perché le soddisfazioni non venivano più vissute con lo stesso appagamento, sentivo che mancava qualcosa, che c’era altro da far emergere.

Ho frequentato un corso di Counseling per dare sfogo, voce e forma a quella naturale predisposizione ad ascoltare, supportare e far riflettere gli altri con lucidità ed evidenza che avevo sempre avuto; ho iniziato a praticare yoga, appassionandomi nella scoperta di quanto il corpo avesse da dire e quanto la mente lo obbligasse a tacere; ho deciso di frequentare un corso per diventare insegnante di Restorative Yoga principalmente per trarne un beneficio personale cercando un modo per far fronte allo stress e all’ansia che coronavano le mie giornate da manager in una multinazionale. E lì, nel silenzio e nell’ascolto di me stessa in una delle prime posizioni che ho provato, ho risentito la voce di quella bambina che pareva così serena e determinata in confronto all’adulta così persa a correre sulla ruota del quotidiano; ho osservato me stessa, la vita che facevo e gli effetti di quella tensione costante e sempre crescente e mi sono detta: “quante persone vivono la mia stessa condizione?”.

Ho quindi deciso di iscrivermi a un corso per diventare Coach professionista durante il quale ho sperimentato su me stessa tutto ciò che andava rivisto, migliorato, osservato: è stato un percorso di profonda introspezione e messa in dubbio di tutte le certezze che avevo costruito nel tempo per uscirne però con una nuova consapevolezza e con la certezza che avrei voluto aiutare gli altri a non sentirsi schiavi del giogo che si erano lasciati mettere al collo: altre persone, come me, hanno bisogno di contatto con se stesse, di scoprirsi e di avere accesso al proprio potenziale per arrivare a vivere la vita che vorrebbero vivere.

Continuo a fare un grande lavoro su me stessa attraverso una costante formazione per poter portare le persone che si rivolgono a me nello spazio delle loro possibilità, dove la parola impossibile si dissolve.

   Formazione:

  • Intensive Course in Stategic Counseling - Stategic Therapy Center di Giorgio Nardone (Luglio 2015)

  • Restorative Yoga Teacher – Yoga & Mindfulness – Yoga Alliance Italia (Giugno 2018)

  • Massaggio Energetico Spirituale dei 7 Chakra – Scuola di Ayurveda Ananda Ashram (Giugno 2018)

  • Coaching Professional Certificate – Centro Universitario Internazionale (Maggio 2019)

  • Hatha and Ashtanga Yoga Teacher - RYT 200 - YogaMea - Yoga Alliance (Ottobre 2019)

Giorgia in pillole:

  • Adoro gli animali e i cani in particolare

  • Adoro dormire fino a tardi ma rimango ammaliata dalla luce e dalla pace che ci sono presto la mattina

  • Amo il mare

  • Mi piace scoprire ma ho bisogno di radici

  • Non dormo se prima non leggo

  • Tra dolce e salato, salato tutta la vita con l’eccezione per il gelato

  • Un modo per farmi sorridere: farmi ballare

tra-guardo di Giorgia Banditori

  • Black Icon Instagram